emoji marketing

Emoji Marketing?

Negli ultimi tempi le grandi compagnie cominciano ad adeguarsi al “linguaggio digitale” per portare avanti le loro strategie di marketing. L’utilizzo delle emoji all’interno dei social o nella messaggistica privata è così in crescita che alcuni brands cominciano a parlare di “emoji marketing“.

Questa enorme crescita, il 775% nell’ultimo dalle rilevamenti effettuati da Appboy, è dovuta principalmente ad unico fattore, lo smartphone come principale mezzo di comunicazione.

Socialbakers ha analizzato utilizzo degli emoji sui social network di 500 grandi brands per tre mesi nel 2014 e nel 2015. Nel primo anno erano presenti nel 45% dei loro tweets, nel secondo anno la percentuale era aumentata al 59%. Lo stesso studio mostra come anche su Facebook si è passati da un 28% nel 2014, al 45% nell’anno successivo.

L’emoji del resto è capace di veicolare una specifica emozione in un modo unico, breve ed immediato, una combinazione perfetta per la promozione mobile. Le compagnie hanno cominciato a creare emoji originali e brandizzati per promuovere nuovi prodotti, ricorrendo alle emozioni per migliore l’esperienza del consumatore e aumentare la fedeltà al marchio. L’utilizzo di queste bratiche ha significativamente aumentato il ROI delle loro campagne di e-mail marketing.

Ad esempio la l’Oréal ed Ikea hanno creato una tastiera emoji personalizzata scaricabile sul proprio smartphone. Interessante anche la campagna che fece il WWF a sostegno di soggetti No Profit, che prevedeva la donazione di 10 centesimi ogni volta che veniva usata l’emoji di una delle specie in estinzione.

Per riassumere, le motivazioni a favore dell’utilizzo delle emoji:

  • Secondo le statistiche, il 49% delle persone che usano gli emoji sostengono che aiutano ad esprimere meglio le loro emozioni.
  • In base ad un sondaggio effettuato da Talk Talk Mobile, il 72% di persone tra i 18 e i 25 anni trovano più facile trasmettere i propri sentimenti tramite le emoji.
  • Alcune emoji sono divenute protagoniste di campagne di aziende come Pepsi, McDonalds, Versace e Chanel, verificando l’efficacia dell’ emoji marketing.
  • Brevi ed immediate, possono ridurre la lunghezza dei messaggi nelle strategie online.
  • Creare un emoji originale ed efficace può aumentare significativamente il ROI di una campagna.
  • Un immagine è meglio di mille parole.

L’ immagine di copertina è stata realizzata dall’agenzia francese Rosapark per una campagna di sensibilizzazione sociale.